shutterstock 1155274507a

Gli italiani confermano la propria vocazione sostenibile

I consumatori si dicono sempre convinti nella scelta di prodotti green, anche per i prodotti del cura casa e persona.

5 febbraio 2021 / Press

Nonostante lo scoppio e il perdurare dell’emergenza sanitaria, gli italiani non hanno perso la loro attenzione verso le tematiche ambientali: dall’indagine di Nomisma per l’Osservatorio Packaging del Largo Consumo, condotta su oltre consumatori di età compresa tra i 18 e i 65 anni, è emerso infatti che per il 27% queste erano e rimarranno una priorità, il 33% ha accresciuto l’importanza attribuita ai temi ecofriendly e solo il 4% ha, invece, diminuito l’interesse riservata all’ambiente.

I nostri connazionali, oltre a prediligere comportamenti sostenibili in materia di trasporti, risparmio energetico e abitudini di acquisto di referenze alimentari, mostrano un’attenzione particolare verso il packaging dei prodotti, anche per quanto riguarda quelli per la cura della casa e l’igiene personale. Per il 26% degli intervistati, la scelta di un prodotto di quest’ultimo segmento, infatti, dipende proprio dalla presenza di una confezione sostenibile. In diversi casi, del resto, l’abbandono di un prodotto deriva dal pack non green (14%).

L’importanza di parlare di packaging, delle sue caratteristiche e dei suoi impatti risulta ancora più evidente se si guarda all’incremento del suo consumo registrato nell’ultimo anno, complici le scorte effettuate durante il lockdown: +5,2% la crescita delle confezioni vendute nel 2020 rispetto al 2019, pari a un aumento di 2,3 miliardi di pack (dati Nielsen, totale Italia Iper+Super+Libero Servizio+Discount+Specialisti Drug+eCommerce).