shutterstock 1608090241a

Cosmetica Italia: i dati dell’assemblea pubblica

Si è tenuta lo scorso 9 settembre, in occasione dell’OnBeauty by Cosmoprof Worldwide Bologna, l’assemblea pubblica di Cosmetica Italia.

13 settembre 2021 / Press

“Fiera e industria per la ripartenza: i driver del settore cosmetico tra sfide future e new normal”: è questo il titolo dell’assemblea pubblica di Cosmetica Italia, che è stata introdotta dal Presidente Renato Ancorotti e che ha visto, poi, l’intervento di diversi relatori impegnati nel commentare i dati del comparto cosmetico nazionale, alle prese con il cambiamento post Covid.

Dai numeri analizzati nel corso dell’incontro è emerso come il fatturato in Italia sia sceso di 8,7 punti percentuali lo scorso anno (rispetto al 2019), mentre per quest’anno ci si aspetta un trend positivo (+6,7%). In crescita anche le esportazioni, con un +5% previsto per la fine del 2021.

Nel primo semestre, in particolare, è stato registrato un incremento, a livello nazionale, dell’8,8% a valore, con performance positive in tutti i canali, soprattutto nell’e-commerce (+35%) e nella profumeria (+30,7%). Per quanto riguarda le categorie merceologiche, invece, nello stesso periodo sono cresciuti a doppia cifra i trucchi per gli occhi (+12,2%), seguiti dal +9,3% delle creme e dei gel mani e dal +8% dei prodotti per la cura del viso femminile. In forte calo i cosmetici e i protettivi per le labbra (rispettivamente -32,4% e -18,2%).

Dallo studio condotto da Cosmetica Italia in collaborazione con Nielsen emerge, infine, che post pandemia rimarranno alcune tendenze confermatesi nell’ultimo anno, ovvero lo sviluppo delle vendite online in un concetto di omnicanalità, il maggiore afflusso verso i negozi specializzati, la crescita dei settori ecofriendly e del made in Italy.