shutterstock 1481984834

Detergenza tessuti tra luci e ombre

Il mercato mostra, nell’ultimo anno, un leggero calo a valore e a volume, con andamenti diversi per le varie categorie merceologiche.

8 novembre 2021 / Press

Il comparto della detergenza e cura tessuti ha registrato, nell’ultimo anno, una flessione a valore dell’1,4% (per un fatturato complessivo di 1.662 milioni di euro) e dell’1,1% a volume (dati Nielsen, at aprile 2021, totale Italia, iper+super+ls+discount+drug).

A livello geografico, il trend negativo accumuna tutte le Aree: guida il Nord-Ovest, con un -2,8% nel giro d’affari, seguito dall’Area 2 (-1,7%) e dall’Area 3 (-1,6%). Sostanzialmente stabile l’Area 4, con un leggero +0,1%.

Per quanto riguarda i canali distributivi, invece, in crescita le vendite negli Specialisti (+2% a valore) e nei Discount (+2,3%), mentre ipermercati, supermercati e liberi servizi registrano un calo (rispettivamente -2,1%; -1,1% e -0,4%).

Le performance negative sono trainate soprattutto dal segmento Detergenza Bucato, che rappresenta il 55% del mercato: i Detersivi Bucato Lavatrice Bivalente Liquidi, in particolare, perdono a valore il 12,8%. Il 45% del comparto, invece, è rappresentato dal Cura Tessuti, cresciuto grazie alla Candeggina (+5,8%).