filea

Buone notizie dal settore igiene personale

Il comparto, che negli ultimi 5 anni ha registrato una crescita media annua del 2% a valore, è trainato soprattutto dalle buone performance di bagni schiuma e saponi liquidi.

13 dicembre 2021 / Press

Il comparto igiene personale - che include deodoranti, saponi liquidi e solidi e bagni schiuma - ha registrato, nell’ultimo quinquennio, un trend positivo con un incremento delle vendite medie annue a valore del 2% (dati IRI). Una crescita guidata soprattutto da due segmenti: saponi liquidi e bagni schiuma.

Per quanto riguarda questi ultimi, il giro d’affari generato nel 2020 ha raggiunto i 271 milioni di euro ( 5,5% rispetto all’anno precedente), mentre le confezioni vendute sono state 145 milioni ( 5,2%). Stabile l’andamento nel primo semestre 2021: -0,1% per il fatturato e -0,4% a volume. A livello di canali distributivi, invece, negli ultimi sei mesi sono cresciuti gli specialisti drug ( 8,1% a valore e 6,5% nelle quantità) e i discount ( 3,2% e 0,9%).

Analizzando il segmento dei saponi liquidi si nota come, con la pandemia, ci sia stato un vero e proprio boom di vendite: nel 2020, infatti, il giro d’affari ha quasi raggiunto i 200 milioni di euro ( 42,2%), mentre le confezioni hanno superato i 124 milioni ( 32,5%). Per quanto riguarda i prezzi medi a volume, invece, si registra un 4% in Gdo e un 8,7% negli specializzati cura casa e persona.